mercoledì 28 giugno 2017

Ciambella patate e speck

Ingredienti:

Patate 950g

Farina 80g
1 uovo
Burro 60 g
Parmigiano 150g
Provola 250g
Speck 250g
sale & pepe q.b.

Procedimento:

In una terrina schiacciare le patate precedentemente lessate ed unire la farina, il parmigiano, l’uovo, il burro, il sale e il pepe.Mescolare bene gli ingredienti e tenere da parte.Oleare quindi uno stampo per ciambelloni (24cm) e disporre le fette di speck facendo attenzione a sovrapporle tra di loro per una piccola parte.Versare quindi 2/3 del composto e, aiutandosi con un cucchiaio, ricavare una cavità nel quale andrà versata la provola.Coprire con il composto rimanente, livellare con il dorso di un cucchiaio e piegare lo speck che fuoriesce verso l’interno.Infornare a 180° per 30 min.​​




mercoledì 7 giugno 2017

Succo di frutta all'albicocca fatto in casa

A casa in questo periodo ho tante albicocche e non sapendo come consumarle, ho deciso di non fare la solita marmellata, ma il succo di frutta.
Questa ricetta è l'ideale per tutti perchè non è solo senza conservanti, ma è l'ideale anche per chi è intollerante, vegani e vegetariani.
Gli ingredienti sono pochissimi e ce li abbiamo tutti in casa.
Ecco quelli di cui ne avete bisogno:

2 kg di albicocche
700 gr di zucchero
1 litro e mezzo di acqua
succo di due limoni

Procedimento:

Per prima cosa lavate le albicocche e tagliatele a pezzetti.
In una pentola capiente, mettiamo lo zucchero e l'acqua sul fuoco.
Lo zucchero deve sciogliersi.
A questo punto ci immergiamo le albicocche e ci aggiungiamo anche il succo dei limoni spremuti.
Lasciamo cuocere e dal momento che inizia a bollire dobbiamo calcolare circa 15 minuti per poi spegnere il fuoco.
Con un frullatore ad immersione, frulliamo le albicocche.
A questo punto lo travasiamo in bottiglie di vetro.
Sono usciti 4 bottiglie da litro di succo di frutta all'albicocca utilizzando questi pochi ingredienti.
Per farlo mantenere di più, le bottiglie le ho fatte bollire ancora per altri 30 minuti.

Mi raccomando fatelo raffreddare nella pentola, altrimenti le bottiglie possono scoppiare.
Una volta fredde, mettetele in frigo.

Il sapore è meglio del succo comprato al supermercato e poi è super biologico perchè sia le albicocche che i limoni provengono dalla mia campagna di Rodi Garganico .



Mi potete trovare anche sui social su:

FB
Instagram
Twitter
Pinterest

Spero vi sia piaciuto!

lunedì 29 maggio 2017

Morbidizie Sperlari


Fin da bambina ho mangiato sempre le caramelle Gelée alla frutta della Sperlari perchè quando andavo a trovare i miei nonni ne trovavo sempre a casa! E mia nonna ne aveva sempre qualcuna in borsa.
Crescendo però ho iniziato a mangiare quelle ripiene al caffè.
Adesso che sono diventata mamma di due bambine, so di aver trasmesso loro questa mia passione..
 Amano anche loro le caramelle Sperlari, infatti quando vedono l'espositore mi chiedono sempre di comprarne una confezione.
La cosa che mi è piaciuta di più e ho detto subito di si (cosa rara per me), è che sui nuovi gusti di caramelle della linea Morbidizie, sulla confezione c'è un buono sconto di ben 0,50 € immediatamente fruibile alla cassa.
Io cosi ne ho approffittato per comprare tutte e 3 i nuovi gusti di Morbidizie 

Le prime che ho provato sono le  Morbidizie Morbidi Fiori al gusto di liquirizia e frutta ricoperte da cristalli di zucchero



Le seconde sono le Morbidizie Rombi, morbidi rombi alla Liquirizia con granella di zucchero



La terza variante appartiene alle Morbidizie Mix, gommoso mix al gusto di liquirizia e frutta



Adesso ne ho sempre qualcuna in borsa e le mie figlie le hanno fatte assaggiare anche ai loro amichetti di scuola, non vi dico che successo hanno avuto tra adulti e bambini.

Per farvi capire meglio la vasta gamma di prodotti che vi offre la Sperlari, vi invito a visitare il loro sito super aggiornato e adesso disponibile anche mobile friendly quindi facilmente navigabile anche con il cellulare e tablet.

Inoltre per essere sempre aggiornato sulle golosità che vi offre la Sperlari, vi invito a diventare fan della loro pagina  e gli hashtag #Sperlari #Morbidizie #CaramelleGommose


Buzzoole

martedì 2 maggio 2017

Torta salata senza glutine con cipolle

In collaborazione con Buitoni 

Adoro preparare piatti semplici e veloci che possono preparare tutti anche quello più "imbranato" in cucina.
In realtà però mi cimento nella creazione di piatti gustosi con pochi processi perché sempre più donne, tra famiglia e lavoro, hanno davvero poco tempo da dedicare alla cucina.
Oggi , quindi, vorrei proporvi, una ricetta con la Pasta Sfoglia senza glutine Buitoni.
Le cose che mi sono piaciute di più, oltre al prezzo consigliato di € 3.49, sono il sapore e la friabilità.
Io questa ricetta l'ho realizzata per chi è celiaco o intollerante al glutine ma è buonissima per tutta la famiglia e il risultato è stato perfetto!

Ecco gli ingredienti per realizzarla:

1 rotolo di pasta sfoglia rotondo senza glutine da 280 gr
3 cipolle grandi o se non le avete vanno bene 4
2 uova
200 ml di panna da cucina
50 gr di parmigiano grattugiato
Sale q.b.
Pepe ( se volete aggiungerlo)












Preparazione:


Pulite le cipolle e tagliatele con la mandolina in modo che si cucinino prima.
Aggiungete un filo di olio e copritele con acqua.

Aggiungete un filo di olio e copritele con acqua.
Lasciate cuocere per circa 30 minuti, poi togliete il coperchio dalla pentola e fate evaporare l'acqua.
Salate leggermente.
A questo punto tirate fuori dal frigo la pasta sfoglia e preriscaldate il forno a 200°
In una terrina mettete le cipolle, le uova, la panna e il parmigiano grattugiato.
Bucherellate la pasta sfoglia, disponetela in una teglia a forma rotonda e versateci dentro il composto della terrina, precedentemente ben amalgamato.








A questo punto infornate e lasciate cuocere a 180° per 30/40 minuti












Buon appetito!

#BuitoniItalia #CambiaInCucina


Mi potete trovare anche nei miei canali social:

Pagina Facebook

Instagram

Pinterest

Twitter

G+

Youtube 












Buzzoole
Buzzoole
Buzzoole

martedì 28 febbraio 2017

L'ABC della merenda

Buzzoole

La merenda che oggi vi propongo è L'ABC della merenda della Parmareggio.
Il nutrizionista, ha detto che è la merenda ideale per tutti i bambini e per le loro mamme.
Il motivo principale è che è il fuori pasto ideale facilmente "trasportabile", perchè si può mettere nello zaino e nelle borse delle mamme e può restare fuori dal frigorifero fino a 4 ore.
Per questo motivo, alle mie figlie preferisco farle portare a scuola, l'ABC della merenda perchè sono "contraria" alle merende che vengono proposte ai bambini come ad esempio a base di cioccolata o ricchi di zuccheri o grassi che non fanno bene ai nostri figli.

Io per loro compro quella con il Parmareggio Snack, grissini e frullato con frutta al 100%.
In commercio ci sono diverse soluzioni oltre a questa, come ad esempio con:
Formaggini Parmareggio o Parmareggio Snack bio con grissini o frutta secca e sempre il frullato con 100% frutta.
In tutte le confezioni troverete l'esclusiva gomma 3D dei Topolini della Parmareggio .

Se visitate il loro sito, noterete che c'è una sezione dedicata a loro con tanti divertimenti, come ad esempio giochi, fumetti, suonerie e la possibilità di scaricare giochi da tavolo legati alla promozione 'A Spasso nel Temporeggio' .
Per i bambini che adorano cantare, possono partecipare al concorso "Canta con Parmareggio" dove troverete  la canzone dell'ABC della merenda






lunedì 27 febbraio 2017

Lievito madre senza glutine

Il lievito madre è semplicissimo da fare , va semplicemente curato. Quando non ne volete più, prendete anche solo 50 gr. e lo congelate.
Ho mescolato 100 gr. di farina di riso finissima e 100 gr. di farina di mais finissima , circa 200gr. di acqua, 1 cucchiaio di miele e 1 di olio. Ho ottenuto un impasto molto fluido che ho coperto con un canovaccio e l’ho lasciato fuori dal frigo per 2/3 giorni. Quando ho visto che cominciava a fare delle bollicine in superficie e all’interno (traspariva dal contenitore trasparente che ho usato) ho pesato l’impasto e aggiunto lo stesso peso di acqua e di farina di riso e mais (es. 300 impasto= 300 gr. acqua, 150 gr. farina di riso e 150 gr. farina di mais). Ho mescolato bene e ho coperto di nuovo con il canovaccio conservando la ciotola in un luogo riparato e preferibilmente buio. Ricomincerà a fare le bollicine dopo qualche giorno (da me sono passati 2 gg.). Se affiora l’acqua si mescola tutto (almeno io ho fatto così). Inizierà a emanare un leggero sentore di acidità ma che non sarà troppo sgradevole. Passati questi giorni ho prelevato una parte di lievito, l’ho pesato e ho di nuovo rinfrescato aggiungendo pari peso di acqua e farine. Ho mescolato e tenuto da parte.

Crostata con marmellata biologica del gargano


Ingredienti:


250 gr di farina bianca

150 gr di zucchero

150 gr di burro

1 uovo

acqua o latte

1/2 vasetto di marmellata di arance

un pizzico di sale


Preparazione




  • sulla spianatoia mettere la farina bianca; fare la fontana e mettere nel mezzo il rosso dell'uovo, 50 gr di burro fuso e un pizzico di sale


  • impastare e lavorare la pasta (aggiungere dell'acqua se l'impasto è troppo sodo)


  • imburrare una pirofila e infarinarla (capovolgerla per eliminare la farina in eccesso)


  • con il mattarello fare un disco grande con la pasta in modo da avere una misura un poco piu grande della pirofila


  • mettere la pasta nella pirofila e tenerne un pezzo per la decorazione


  • sistemare la pasta cercando di fare un bordino alto 1 cm tutt'intorno


  • versare la marmellata ben stesa sulla pasta


  • con la pasta rimasta fare delle striscioline da disporre incrociate sulla marmellata

Cottura:



  • scaldare il forno a 180°


  • mattere la pirofila nel forno


  • lasciare cuocere la torta per 20 minuti

Variante:

Invece della marmellata si può fare una crema di arance:



  • in una terrina mettere un rosso d'uovo, 80 gr di burro fuso, 100 gr di zucchero e il succo di un'arancia spremuta e la scorza dell'arancia


  • mescolare bene e versare l'impasto al posto della marmellata